Cagliari incazzato, Juve abietta

PAGELLE JUVE

Szczęsny 7,5 Pavoletti e Farias stanno ancora bestemmiando in ucraino.

Barzagli 6 Dà quel che può.

Benatia 6 Patisce le accelerazioni antagoniste.

Chiellini 5,5 Esce sempre troppo in fretta mettendo in apprensione i colleghi di reparto. Dopo una craniata con Pisacane gli applicano l’immancabile turbante. Befana.

Alex Sandro 4,5 È una frana esasperante.

Khedira 5,5 Anemico. Va KO dopo un’abominevole collisione.

15′ st. Mandzukic 6 Da un grande potere derivano grandi responsabilità.

Pjanić 5,5 È a corto di idee e la Juve ne risente.

Bernardeschi 6 Al minuto 17 coglie un tremendo palo interno. Porta la Juve sullo 0-1 (mettendo comodamente nel sacco l’appetitoso assist di Douglas Costa), ma in generale scarseggia di ferocia e all’occorrenza si traveste addirittura da Mimì Ayuhara. CaramellosA.

Mimimimimì con le mani quanti punti ricami volteggiando come fai tu… (Georgia Lepore).

34′ st. Lichtsteiner s.v.

Matuidi 5,5 I suoi inserimenti, sulla linea degli attaccanti, non sortiscono l’effetto sperato.

Dybala 5,5 Colpisce la traversa su punizione. Nel prosieguo è tragico e conclude in bellezza uscendo per infortunio. Il nuovo Andrea Margheritoni.

5′ st. Douglas Costa 6,5 È grazie ad uno dei suoi guizzi in fascia che sopraggiunge l’inaspettato vantaggio piemontese. Ravviva la Vecchia Signora.

Higuain 5 Questo suino maledetto non segna dal IV secolo a.C. Altra gara densa di casini e basta.

All. Allegri 6 Madama ha evidenti difficoltà in fase di costruzione. I bianconeri sono lenti, prevedibili e involuti. Il 4-3-2-1 disegnato dal livornese è farraginoso. La vittoria è ingannevole: la Juve non meritava i 3 punti. Acciuga ladrona.

 

PAGELLE CAGLIARI

Rafael s.v. Inoperoso (!).

Romagna 6,5 Continua a maturare a vista d’occhio. Il futuro è dalla sua parte.

Ceppitelli 5,5 La paura non dovrebbe esistere.

Pisacane 7 Rispetta le consegne e non concede spazi.

43′ st. Giannetti s.v.

Faragò 6 Si misura con la versione subumana dell’Alex Sandro che fu. La spunta facilmente.

Ionita 5,5 Movimento fine a se stesso.

24′ st. Sau s.v.

Pavoletti 6,5 Il bomber toscano sfiora l’1-0 con un imperioso stacco di testa: un super Szczęsny gli dice di no. Nel gioco aereo è incontenibile.

Più alto vola il gabbiano, e più vede lontano (Richard Bach).

Cigarini 5,5 Zero lucidità.

Barella 6,5 Si alza tanto per dare profondità. La sua reattività e forza fisica si rivelano fondamentali.

41′ st. Van Der Wiel s.v.

Padoin 10 Ricordati di me, questa sera che non hai da fare…

Farias 5,5 Non graffia.

All. López 6 I ragazzi guidati dal tecnico uruguaiano approcciano alla sfida con straordinario coraggio. Gli isolani sono ottimamente schierati e possono recriminare pesantemente per l’esito conclusivo della ostilità. Sconfitta immorale.

About Cristian Cinabro

View all Posts

«Non capisco come una mano pura possa toccare un giornale senza una convulsione di disgusto.» (Charles Baudelaire)