Chievo autolesionista, Juve opportunista

PAGELLE JUVE

Szczęsny 6 L’unica apprensione sopraggiunge al 78esimo, ossia quando è costretto ad uscire dall’area, anticipare Radovanović e spazzare coi piedi.

De Sciglio 5,5 Il vuoto cosmico.

Barzagli 6,5 Può causare dipendenza patologica.

Benatia 7 “È la pedina più in forma della linea difensiva”: negli ultimi 50 giorni l’avrò sentito dire un centinaio di volte. Ed è vero.

Asamoah 5,5 Cross altissimi, bassissimi o che terminano puntualmente sul culo del diretto antagonista. Il Candreva ghanese.

27′ st. Lichtsteiner 6 Sempre prezioso il suo contributo (…).

Khedira 6,5 Sembrava avesse fatto incetta di sonniferi, poi sblocca il punteggio mettendo il match in discesa.

Higuain 6 Si fa notare per la prima volta quando chiede all’arbitro di ammonire un avversario: ovviamente, proprio per questo motivo, il giallo lo becca lui. Suggella lo 0-2, ma in realtà è stato rivoltante tanto quanto il suo ventre.

La testa crea e progetta, la pancia decide (Žarko Petan).

44′ st. Bentancur s.v.

Pjanić 6,5 La Juve gioca malissimo (specialmente nella prima frazione), ma anche nei frangenti più osceni è parso comunque l’uomo più discreto.

Sturaro 5 Sorrisi e battute ironiche everywhere.

8′ st. Bernardeschi 6,5 Assist vincente per Khedira. Grazie al suo ingresso la Juve fa meno schifo.

Douglas Costa 6 Si inventa il cross per la capoccia del trippoide. È devastante soltanto quando il Chievo è ridotto in 9.

Mandzukic 6 “Mario, stai bene? Mario, ce la fai?”. Allegri glielo chiede dopo una pallonata. Le domande stupide di un sabato qualunque, un sabato italiano.

All. Allegri 6,5 La Juve incalza senza ferocia facilitando così la vita ai padroni di casa. Formazione perfetta, idem per quanto concerne le sostituzioni. Oggi, chi si dovrebbe vergognare, è chi è sceso in campo. E basta. Acciuga incolpevole.


PAGELLE CHIEVO

Sorrentino 5,5 La prima parata (rasoterra di Mandzukic) la compie addirittura al 55esimo. Innocente sui gol incassati.

Bani 6 Si applica con garbo.

Dainelli 5,5 Spesso si perde Higuain (!) e ce ne vuole.

Tomović 6 Si comporta egregiamente fino all’infortunio.

8′ st. Gamberini s.v.

Cacciatore 0 Quando un analfabeta protesta per un rosso sacrosanto sventolato ad un collega, addirittura emulandolo come il più desolante dei ritardati mentali, capisci che persino il Creatore, ogni tanto, può esagerare con la Vecchia Romagna.

Dio ha una sola scusa: quella di non esistere (Stendhal).

Jaroszyński 6,5 Se la cava con la grinta, la corsa e la concentrazione.

Radovanović 6,5 Polmoni d’acciaio. Instancabile.

Bastien 1 Mai visto un calciatore farsi espellere in una maniera cosi barbara come ha fatto questo povero invertebrato. Gente così deficiente non meriterebbe di giocare neppure col Geom. Calboni. Rimpinguatelo col topicida.

Hetemaj 5 Evanescente.

Pucciarelli 5,5 Vittima sacrificale a causa della colossale puttanata di Bastien.

1′ st. De paoli 5,5 Vano.

Birsa 5,5 Pressa goffamente.

34′ st. Meggiorini s.v.

All. Maran 5,5 I clivensi chiudono bene gli spazi. Cosa aggiungere sulla sconfitta? Il tecnico trentino non è responsabile se in squadra si ritrova dei bovari più svantaggiati della Cipriani. E le squallide cospirazioni (degne di uno Smoking Man strafatto di mescalina) lasciamole ai neurolesi, grazie.

About Cristian Cinabro

View all Posts

«Non capisco come una mano pura possa toccare un giornale senza una convulsione di disgusto.» (Charles Baudelaire)