INTER-ATALANTA 2-0: e in Skriniar si specchiano rocce nere Orobie

PAGELLE INTER

 

Handanovic 6.5: Reattivo un paio di volte quando serve.

D’Ambrosio 7.5: Celebra la terza stagione di Gomorra terrorizzando le vecchiette sulla sua fascia, rubando palloni e portafogli con il chitammuort sempre in canna. A volte va a risolvere situazioni altrui con la faccia di chi pensa questi non riescono manco a trovarsi o’ cazz ind’a mutanda.

Skriniar 7.5: Probabilmente il giocatore più forte della rosa interista.

Miranda 6.5: In netta crescita rispetto alle opache prestazioni di inizio campionato, annulla il temibile Ilicic senza troppi patemi.

Santon 6: è stato così tanto in panchina che quest’ultima ha preso la forma del suo deretano, tipo il divano di Homer Simpson. Non sfigura, ed è già una notizia.

Gagliardini 6: Buono in fase difensiva, ma nell’impostare è spesso impreciso. Migliora nel secondo tempo, quando l’Atalanta inizia a crederci di meno.

Vecino 6: Gioca una partita molto ordinata, ma sono mancate le sue proiezioni offensive.

Borja Valero 6: Nel primo tempo avrei voluto scendere in campo per sparargli personalmente, ma migliora nettamente nel secondo. La cosa positiva è che ormai ha preso stabilmente possesso della cabina di regia nerazzurra.

Icardi 7.5: He’s the keeper of the seven keys.

Maurito fly free.

Dal 44’ st Eder sv.

Dal 38’ st. Joao Mario sv: A me tenere Joao Mario fisso in panca e farlo giocare qualche scampolo di partita ogni tanto mi sembra una bestemmia, ma tant’è.

Candreva 6.5: Dopo le due partite con la Svezia la gente pare essersi accorta della sua caratteristica di sbagliare i cross, quindi, anche per paura, oggi il più delle volte si limita a puntare l’uomo e cercare soluzioni alternative. Fisicamente sta benissimo, a volte inciampa un po’ su sé stesso e sugli altri ma alla fine la sua prestazione non può che essere giudicata positivamente.

Dal 28’ st. Brozovic 5: Ma perché?

Perisic 6: D’accordo, si sbatte che neanche Gattuso ai tempi d’oro, e d’accordo, con Santon ancora non si trova ad occhi chiusi, ma seriamente qualcuno mi spieghi perché Ivan Perisic debba giocare giocare centrale di centrocampo. Sul serio, va bene anche se mi fate un disegnino.

Spalletti 6.5: Il primo tempo è orribile, si è annoiato pure il mio cane, poi nella seconda frazione ci pensano Icardi e D’Ambrosio a risolvere, e quindi ora siamo tutti felici e contenti al secondo posto. Io ricordo sempre che l’anno scorso a Natale noi eravamo primi in classifica e poi siamo crollati indegnamente da un giorno all’altro, quindi inviterei a rimanere tutti calmi e tranquilli. Il reparto difensivo è molto solido, quindi i vari spauracchi oggi Gomez-Petagna-Ilicic hanno fatto poco e niente, ma la sensazione è che a volte si giochi con sufficienza perché tanto prima o poi la risolve Maurito; ma non mi pare il giusto atteggiamento. Occhio.