Juve fosca, Genoa compatto

PAGELLE JUVE

Szczęsny s.v. Scocciarsi inalando l’aria: fatto.

Lichtsteiner 6 Chi non schiatta si rivede.

38′ st. Barzagli s.v.

Benatia 6 Non sbaglia nulla.

Chiellini 6 “È stanco”. No, è che tecnicamente è un peto di Cristo.

Alex Sandro 5,5 La sosta gli ha fatto benissimo.

31′ st. Asamoah s.v.

Khedira 5,5 Un caloroso saluto ai fans. In fede, il vostro paralitico preferito!

25′ st. Sturaro s.v.

Douglas Costa 6+ In avvio sbaglia qualche appoggio elementare di troppo, ma al 16esimo porta la Juve sull’1-0 bruciando col piattone il portiere avversario. Non strabilia.

La normalità stessa è un’anormalità (Gilbert Keith Chesterton).

Pjanić 5,5 È il primo a stimolare Perin con una punizione un po’ centrale. Stasera irrita l’intero universo.

Matuidi 6 Difetta in cattiveria ed è parso meno sgargiante rispetto alle precedenti uscite.

Higuain 5 Comincia a ricordarmi Juan Esnáider.

Mandzukic 6+ Suo l’assist per D. Costa. Si applica con una condotta nel complesso decorosa.

All. Allegri 6+ La Juve, giusto per non smentirsi mai, dopo l’1-0 si rilassa e abbassa la guardia. Non voglio essere il solito stronzo spigoloso (sostituzioni elettrizzanti), ma è inconcepibile difendere un vantaggio così striminzito, fra le mura amiche, e per giunta vedendosela con i Rossoblù. Vinto con 5 difensori in casa contro il Genoa (cit.). Acciuga indisponente.


PAGELLE GENOA

Perin 6 All’ottavo effettua un buon intervento sul solito tiro piazzato di Pjanić. Subisce il letale anticipo dell’ex Bayern nell’episodio che permette ai bianconeri di segnare l’1-0.

Rossettini 5,5 Tiene in gioco Douglas Costa nell’azione che costa il gol. Imbambolato.

Spolli 6 Sopravvive grazie ai numerosi falli che commette allegramente.

Izzo 6,5 Evita il 2-0 con un salvataggio (sulla linea) straordinario.

Rosi 5,5 A stento regge i tamponamenti con i diretti antagonisti.

Rigoni 5 Lassista sotto tutti i punti di vista.

1′ st. Galabinov 6 Ha moltissima voglia e per questo è da premiare.

Pandev 5,5 Viene sovrastato fisicamente dai marcantoni che compongono la retroguardia juventina. Cresce nel 2° tempo (purtroppo per lui senza colpo ferire). Velleitario.

Colui che vuole, ma non agisce, è un parassita (William Blake).

Bertolacci 5 Microscopico.

Omeonga 6,5 ll belga recupera un’infinità di palloni. Quando accelera mette spavento a Chiellini & co.

Laxalt 5,5 Tradisce le aspettative.

32′ st. Lapadula s.v.

Taarabt 4 Il marocchino è arruffone e poco brillante (per non dire disastroso).

22′ st. Lazović s.v.

All. Ballardini 6 La Juve, per 45′ circa, costringe il Genoa ad abbassarsi costantemente. Il tecnico ravennate può comunque ritenersi soddisfatto: il Grifone ha avuto il merito di restare nel match fino al termine delle ostilità.

About Cristian Cinabro

View all Posts

«Non capisco come una mano pura possa toccare un giornale senza una convulsione di disgusto.» (Charles Baudelaire)