Juve pepata, Roma ritardataria

PAGELLE JUVE

Szczęsny 7 È fantascientifico su El Sharaawy, ma la vera e propria diavoleria la effettua su Schick al 94esimo. Il trisavolo cominci a fare Ciao ciao con la manina. Divino.

Barzagli 6,5 Giovanotti di belle speranze.

Chiellini 7-  Innesca il tap in vincente di Benatia grazie ad un’incornata. Disintegra Dzeko negli spazi stretti. Macchia la sua performance per colpa di qualche assurda titubanza plasmata con la gentile collaborazione di Benatia.

Alex Sandro 6 Sbaglia a fare il fuorigioco, copre approssimativamente ed è uno stronzo immane. Va meglio negli atti conclusivi della gara.

Benatia 7- Suggella l’1-0. Alcune clamorose incomprensioni con Chiellini potevano costar care alla Juve, ma a parte le amnesie di cui sopra conferma di attraversare un gran momento di forma.

Quando si spara, si spara, non si parla (Il buono, il brutto, il cattivo).

Khedira 6,5 Nella ripresa rompe il fiato ed è più ordinato.

Pjanić 7 Impostazione eccelsa. Prezioso.

Matuidi 7 Combatte, si sacrifica e ringhia. Possiede una generosità ammirevole e a risparmiarsi non ci pensa minimamente.

33′ st. Marchisio s.v.

Cuadrado 6  La prima minaccia dalle parti di Alisson gli appartiene, ma nella circostanza si scorda il pallone. I tifosi spesso mugugnano. E grazie al cazzo, è una carogna.

32′ st. Bernardeschi s.v.

Higuain 5,5 Al 18esimo si fa anticipare da un immenso Fazio. È unicamente colpa sua se la Juve non chiude la sfida. Indeciso.

Mandzukic 7 Irruenza eterna. Supermario spaventa così tanto Florenzi che ne siamo quasi certi: il povero Alessandro nelle prossime notti avrà degli incubi terrificanti. Babadook.

All. Allegri 8 Juve quasi perfetta. Unico neo? Le leggerezze difensive partorite da Benatia e Chiellini: gli attaccanti giallorossi sciupano due occasioni tremende perché evidentemente erano già con la testa al Santo Natale. Acciuga intellettuale.


PAGELLE ROMA

Alisson 8 Compie un doppio miracolo su Chiellini e Benatia per poi arrendersi sul tocco dello stesso marocchino. Salva in altre 2-3 circostanze.

Florenzi 6 Sufficienza figlia della traversa colpita. Timore esagerato nei riguardi di Mandzukic e Matuidi.

Manolas 5,5 Superficiale in numerosi momenti.

Fazio 6,5 È mostruoso su Higuain. Effettua parecchie chiusure apprezzabili.

Kolarov 5 Quasi discreto se c’è da offendere. Si fa infinocchiare stupidamente sull’1-0. Striminzito.

Nainggolan 5,5 Repetita iuvant:

Sono così bravo che neppure io riuscirei a fare meglio di me (Fulvio Fiori).

De Rossi 5,5 Lentissimo e stagionato. Totti lo attende a braccia aperte.

41′ st. Ünder s.v.

Strootman 4,5 Nel prepartita si sarà fatto una bomba.

26′ st. Pellegrini s.v.

El Shaarawy 5,5 Ci si accorge di lui solo quando Szczęsny gli nega l’1-1. Nel complesso non incide.

22′ st. Schick 4  40 milioni pe ‘sta pippa?! La verità è che ha ancora la Juve nel cuore. Cazzetto moscio.

Dzeko 5 Chiellini lo ha sodomizzato a tradimento.

Perotti 5,5 Una manciata di spunti interessanti, ma è parso la brutta copia di se stesso.

All. Di Francesco 5 Nessuno della Maggica si assume la responsabilità di mettere qualche palla tra le linee. La Roma incalza un po’ più seriamente la Juve soltanto nei rimanenti 10′ del match (troppo poco). Il pari non arriva perché Schick è un incapace e ce l’ha piccolo.

About Cristian Cinabro

View all Posts

«Non capisco come una mano pura possa toccare un giornale senza una convulsione di disgusto.» (Charles Baudelaire)